MY CHOICE: 7 SPOSE PER 7 BOUQUET - Scenari Sposa

4 Apr · admin · No Comments

MY CHOICE: 7 SPOSE PER 7 BOUQUET

Bouquet, ad ogni sposa il suo

 

Nonostante sia destinato ad appassire, il bouquet si può dire che sia il più intimo compagno di viaggio della sposa.

 

È infatti lui, il bouquet, che si fa strizzare docile come un anti stress dal primo passo della cerimonia fino al tradizionale lancio alle amiche, a caccia di marito da impalmare. Dunque, come la scelta dell’abito, anche quella del bouquet spesso diventa una scelta impegnativa. Perché deve piacere a te, agli ospiti, al fotografo e… all’amica che riuscirà a conquistarlo!

 

Per scegliere “quello giusto”, prima di tutto bisogna prendere in considerazione lo stile dell’abito.  In secondo luogo non vanno trascurate le proporzioni della silhouette della sposa. Infine è indispensabile pensare all’abbinamento all’acconciatura e, più in generale, allo stile dell’intero matrimonio.

 

Parafrasando il bellissimo musical “Sette spose per sette fratelli”, che ha fatto sognare più di una generazione di sposine, ho quindi studiato sette bouquet per sette diverse spose. E, naturalmente, per sette diversi stili di abito.

 

 

Bouquet monofiore. Minimal, originale e chic. Si può adornare con un nastro colorato o un fiocco e si addice perfettamente agli abiti a sirena. Inoltre può abbinarsi alla stagione, sottolineando se è una sposa d’autunno, inverno, primavera o estate.

Bouquet aperto e voluminoso. Rose, tulipani, peonie o calle: a voi la scelta. È perfetto abbinato ad un abito con la gonna lunga. Che sia a palloncino, scampanata oppure a sirena, l’effetto ricco e generoso è garantito. Di solito questa scelta è delle spose alte e snelle che hanno optato per uno stile dalle linee morbide e rotonde.

Bouquet a fascio. Perfetto per una sposa slanciata e dal portamento sicuro. Il bouquet a fascio infatti si porta, o meglio, quasi si indossa adagiato sul braccio. Consigliata la scelta di fiori a gambo lungo come tulipani, rose o calle. Per quanto riguarda l’abito, ideale un effetto-peplo, come le creazioni fantasiose di Laila Hafzi.

Bouquet da polso. Ispirato agli anni Venti, questo particolare bouquet, tornato di gran moda negli ultimi tempi, deve essere personalizzato nel colore poiché diviene parte integrante dell’outfit, come se fosse un accessorio prezioso rubato a madre natura. Naturalmente ci vuole un abito smart, moderno e ruggente, magari che giochi con lunghezze decisamente accorciate. Ho in mente le proposte di Charlie Brear

Bouquet tondo e compatto. Molto easy, si addice ad un abito che cita gli anni Cinquanta. Fiori piccoli e boccioli conferiranno alla composizione quell’ideale compattezza in grado di rievocare i fasti del design pop.

Bouquet a cascata. Ricadente, con fiori a grappolo, si sposa perfettamente con un abito principesco, dotato di strascico o accompagnato da un lungo velo, per un effetto decisamente importante. Nella nuova collezione di Alberta Ferretti ci sono proposte giustissime per abbinarsi al sontuoso bouquet a cascata.

Bouquet a borsetta. È indicato per la “fashion victim”, che non rinuncia alla borsa neppure all’altare e così trasforma il bouquet in una creazione moda. Molto simile a quello tondo e compatto, si indossa proprio come una piccola borsa grazie a un nastro che funge da manico.

Scopri di più sul nostro sito di abiti da sposa a Milano

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scenari Sposa

©2016 Scenari Sposa Srl - P.IVA 07199850962 - Via Montebello 14 Milano - All rights reserved.

Privacy & Cookie Policy